Emergency, E – ilmensile e l’Italia che mi piace

Non mi piace fare pubblicità, e cerco sempre di scrivere di ciò che conosco bene, mai per sentito dire.

Conosco e sostengo Emergency da un sacco di anni, ci lavora un caro amico e mi fa molto piacere constatare quanto sia popolare in Italia. Basti pensare a tutti i festeggiamenti per la liberazione di Francesco Azzarà, il volontario di Emergency che era stato rapito in Sudan.
E’ un peccato, invece, che Emergency sia così conosciuta in giro per il mondo: vuol dire che le vittime civili delle guerre e dei conflitti non diminuiscono affatto, purtroppo.

Meno conosciuto è il suo progetto (realizzato!) di E – il mensile (“per chi è stanco di farsela raccontare” è il suo claim) che a mio parere rappresenta una delle migliori riviste comparse nel 2011: raccogliendo l’eredità di Peacereporter, Maso Notarianni, Gianni Mura e tutto lo staff – almeno in parte, proveniente dall’esperienza di “Diario” – hanno dato vita a un concentrato di notizie, reportage, inchieste, portfolio, rubriche davvero originali e di altissima qualità, all’insegna dei diritti fondamentali: “uguaglianza, solidarietà, giustizia sociale, libertà” (prendo questo elenco dalla loro “short bio” su Twitter).
Grazie al lavoro di tanti redattori, di bravi freelance, ottimi grafici e fotoreporter di vaglia, hanno confezionato un mensile di tutta sostanza, che migliora di mese in mese e che ora ha un gemello online, per dare una gamba telematica al progetto.

Da lettore accanito ed esigente, mi sento di consigliare a ogni persona che ha a cuore i diritti e i valori che ci fanno amare la nostra Costituzione di non mancare l’appuntamento con la rivista, e di visitare spesso il sito web: l’Italia che mi piace (ci piace) è quella dichiaratamente di parte: dalla parte degli esseri umani e della loro dignità.

P.S. Se avete occasione, leggete l’articolo di Gino Strada, “San Raffaele: offro un euro”, in ultima pagina del numero di gennaio. Dice moltissimo dello spirito di Emergency.

One thought on “Emergency, E – ilmensile e l’Italia che mi piace

  1. Hey blogger milanese!
    Mi ero persa i tuoi ultimi 4-5 post, ero rimasta a novembre.
    Molto bella la poesia di don Angelo Casati sul dono (io ho un intero libro delle sue poesie), simpatico il tuo articolo sulla manovra salva italia, e grazie per averci edotti su Emergency!
    A presto
    Fra

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...